News

14

novembre

15

novembre

Porte aperte all’innovazione

evento

Porte aperte all'innovazione: arte e realtà virtuale per raccontare l’innovazione al Sud
FPA srl- Forum PA

Grazie alle risorse della coesione l’innovazione al Sud esiste, ma dobbiamo imparare a raccontarla, attraverso i progetti in cantiere e quelli realizzati e attraverso la voce dei protagonisti. Per questo FPA organizza il 14 e 15 novembre a Palermo “Porte aperte all’innovazione”, un festival dedicato all’innovazione per lo sviluppo sostenibile del Mezzogiorno che si rivolge a cittadini, associazioni e imprese. L’appuntamento è presso i Cantieri Culturali alla Zisa, l’ingresso è gratuito per tutti gli eventi in programma.
Sarà un dialogo con la mascotte virtuale Archimede di Siracusa ad aprire il Festival: un personaggio che si potrà incontrare in diverse occasioni nel corso della due giorni, un protagonista di eccezione che introdurrà gli appuntamenti in programma in un dialogo a distanza con i protagonisti in carne e ossa…

Il Festival sarà l’occasione per imparare, partecipando alle Academy, momenti formativi gratuiti pensati per studenti e professionisti. Scopriremo ad esempio come “mappare le reti per la cittadinanza attiva e creativa“; giocheremo con l’app MUV – Mobility Urban Values, una piattaforma digitale che mira a incentivare abitudini più sostenibili e salutari trasformando la mobilità urbana in uno sport; gli studenti iscritti all’Academy Dive Into the Sea 360° potranno indossare dei visori per esplorare i meravigliosi e delicati ecosistemi marini; vedremo come un Fablab, laboratorio di fabbricazione digitale, è riuscito nella rivisitazione contemporanea del souvenir, trasformando un piccolo monumento creato con la stampante 3D in un attore dell’Internet delle cose.
Sarà possibile osservare con i propri occhi lo sviluppo del Sud all’interno di una galleria Multimediale dedicata ai progetti, interagire con le invenzioni dei makers e degli Istituti Tecnici del territorio, provare le migliori applicazioni di Realtà del Premio «App4Sud» all’interno del “Play 360° Virtual Theater”, il primo “cinema virtuale” in Sicilia, queste e molte altre le occasioni per rispondere alla curiosità dei cittadini che vogliono aprirsi all’innovazione in uno spazio che favorisca ispirazione e contaminazione di idee.
Sarà possibile scoprire le opportunità di finanziamento direttamente presso gli infopoint dei Programmi Operativi Nazionali e Regionali (hanno già aderito PON Infrastrutture e Reti , PON Imprese e Competitività , PON per la Scuola , PON Ricerca e Innovazione ).

Largo spazio verrà dato agli elevator pitch, brevi presentazioni di cinque minuti per ascoltare direttamente dalla voce dei protagonisti in che modo è possibile innovare i territori con progetti riconducibili a questi quattro temi: legalità, inclusione, talento e innovazione digitale.
Dopo aver imparato e approfondito, sarà infine il momento di divertirsi sperimentando nuovi linguaggi dell’arte: sarà possibile assistere a storie di innovazione di grandi aziende dot-com (Google, Amazon), veri e propri eventi teatrali messi in scena dagli attori professionisti del progetto Companies Talks, per comprendere come funzionano i processi di innovazione attraverso la storia di grandi aziende e dei loro fondatori. E, per chiudere in bellezza ciascuna delle due giornate, sono in programma uno spettacolo di musica popolare mediterranea il 14 novembre, live set Yosonu e DJ Set Meccanismo Ensemble il 15 novembre.

Il Festival “Porte aperte all’innovazione” è organizzato da FPA con il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, della Città di Palermo e della Regione Siciliana.

L'ingresso è libero e gratuito, ma è necessario accreditarsi e iscriversi ai singoli eventi.
Sul sito dell’evento, il programma completo: http://porteaperteinnovazione.forumpa.it/it/

FPA è un nodo attivo del network italiano dell’innovazione, organizzando e gestendo iniziative e progetti che creano occasioni di connessione, scambio e confronto fra le diverse energie vitali del paese e la pubblica amministrazione centrale e locale.

Cre.zi Plus è un progetto di tanti